Presentazione

I processi di cambiamento portano con sé criticità e opportunità. Per gestire le prime e cogliere le seconde è essenziale sviluppare capacità e competenze adeguate. Questo è l’obiettivo de: “Il manager 4.0 per gestire il cambiamento e operare sui programmi europei”, percorso di alta formazione che si articola in 3 filoni di specializzazione tra loro strettamente collegati (Gestione del cambiamento e dell’innovazione; Tecniche di progettazione europea; Project management per la certificazione CAPM) che vengono riuniti perché l’innovazione può essere correttamente intercettata solo con un adeguato bagaglio di strumenti manageriali in grado di:

  • Valutare le esigenze di cambiamento e impostare correttamente i processi di trasformazione;
  • Progettare le azioni innovative individuando obiettivi e risultati attesi;
  • Reperire finanziamenti in grado di sostenere i processi di innovazione;
  • Scegliere le tecnologie più adatte al nuovo modello di business o di efficientamento organizzativo;
  • Gestire e monitorare le azioni di cambiamento secondo standard internazionali riconosciuti.
     

Queste competenze si valorizzano reciprocamente configurando la nuova figura professionale di Manager 4.0 che può avere sia una propria valenza autonoma (ad esempio come temporary manager dell’innovazione), sia rafforzare le capacità professionali di chi già lavora (consulenti, manager, funzionari pubblici e privati, progettisti, ricercatori) o di chi il lavoro lo cerca o si vuol ricollocare.

La partecipazione al corso per “Il manager 4.0 per gestire il cambiamento e operare sui programmi europei” consente anche di acquisire i prerequisiti formativi necessari per sostenere l’esame per la certificazione CAPM® (Certified Associate in Project Management) del Project Management Institute®, l’organizzazione professionale sul Project management più diffusa al mondo. 

 

A CHI SI RIVOLGE

  • Dipendenti interessati a migliorare la propria posizione lavorativa contribuendo allo sviluppo dell’azienda o dell’ente di appartenenza;
  • Consulenti o Professionisti interessati ad acquisire nuovi strumenti e nuove competenze per ampliare l'offerta alla propria clientela con servizi innovativi e di affiancamento al cambiamento;
  • Dirigenti pubblici o privati coinvolti nella definizione delle strategie innovative, nel reperimento di risorse aggiuntive e responsabili del conseguimento di obiettivi di sviluppo e/o di trasformazione organizzativa;
  • Ricercatori e universitari coinvolti in progetti europei;
  • Neolaureati che si affacciano sul mercato del lavoro e sono interessati a presentare curriculum aventi profili immediatamente spendibili in ambiti strategici e innovativi;
  • Soggetti interessati all’acquisizione della certificazione CAPM® (Certified Associate in Project Management) del Project Management Institute® come qualificazione spendibile a livello curriculare.

 

RISULTATI ATTESI (ACQUISIZIONE DI CAPACITÀ INDIVIDUALI)

  • Supporto a Imprese, Organizzazioni pubbliche o private in progetti e/o percorsi innovativi in linea col “modello 4.0”;
  • Conoscenza del quadro delle misure comunitarie e regionali e delle modalità di accesso alle relative misure;
  • Analisi dei contesti e individuazione delle misure di finanziamento più adatte alle specifiche esigenze;
  • Valutazione dei profili innovativi di idee progettuali, di modelli di business e di assetti organizzativi;
  • Elaborazione progettuale adeguata a singole fattispecie e alle peculiarità del bando;
  • Gestione e rendicontazione di progetti finanziati;
  • Pianificazione e gestione di azioni funzionali al conseguimento di obiettivi/target prestabiliti;
  • Preparazione funzionale all’ottenimento della certificazione CAPM (Certified Associate in Project Management).

 

CONTENUTI

Gestione del Cambiamento.  Innovazione organizzativa e digitalizzazione dei processi rappresentano la principale sfida sia delle Imprese, sia della Pubblica Amministrazione. L'esigenza di cambiamento avrà un impatto crescente su strategie e business in relazione a dinamiche sempre più veloci. “Il manager 4.0 per gestire il cambiamento e operare sui programmi europei” fornisce quindi gli approcci teorici e le migliori tecniche di analisi per valutare il potenziale di innovazione nelle imprese e nelle organizzazioni complesse, per individuare le criticità organizzative e prospettare percorsi evolutivi aperti all’innovazione e ai miglioramenti, anche in relazione alle tecnologie disponibili e ai nuovi modelli di business.

Tecniche di progettazione europea. Il corso affronta il tema dei finanziamenti - essenziali leve per lo sviluppo - non solo dal punto di vista teorico e tecnico legato alla conoscenza dei fondi europei e al corretto utilizzo della documentazione di riferimento, ma anche dal punto di vista pratico - operativo con sessioni di studio individuale e laboratori che hanno l’obiettivo di rendere abili alla progettazione i partecipanti al percorso formativo. I laboratori progettuali consistono in un accompagnamento guidato che consente a ciascuno di misurarsi su un bando europeo impostare la propria proposta progettuale, pianificare le diverse azioni e utilizzare le apposite piattaforme per eventualmente presentarla.

Project management (PM). Il PM riguarda quindi molteplici profili: analisi del contesto, individuazione delle esigenze e dei risultati attesi, focalizzazione degli obiettivi, pianificazione e monitoraggio delle azioni e dei rischi. Si tratta di skill professionali particolarmente apprezzati in un quadro di elevata incertezza tecnologica, organizzativa e competitiva, nel quale occorre “dare gambe” alle visioni strategiche con competenze pianificatorie, gestionali e di controllo adeguate alla variabilità dei fattori. “Il manager 4.0 per gestire il cambiamento e operare sui programmi europei” integra quindi l’orientamento all’innovazione, con le tecniche proprie della progettazione europea, inserendole e armonizzandole nell’ambito più vasto del Project Management, in linea con quanto descritto dal Project Management Body of Knowledge (PMBOK® Guide) del Project Management Institute®, che è la più importante Guida internazionale di riferimento, nonché standard ANSI e base dello standard ISO 21500. 

 

INFO, DURATA E COSTI

Il percorso si articola in 9 moduli per complessive 63 ore di didattica e laboratori al costo di 1.690,00 euro + IVA
In alternativa al percorso completo è possibile la partecipazione distinta alla formazione su:

  • "European Project Manager" (38 ore di didattica e laboratori)  
  • "Preparazione alla certificazione CAPM" (25 ore di didattica e laboratori)  

Modulo 1 | European Project Manager
38 ore: 1.290,00 euro + IVA
6 venerdì: 18 e 25 ottobre 2019 - 8, 15, 22 e 29 novembre 2019

Modulo 2 | Preparazione alla certificazione CAPM (Certified Associate in Project Management)
25 ore: 890,00 euro + IVA
4 venerdì: 29 novembre 2019 - 6, 13 e 20 dicembre 2019

Per informazioni:

Scarica la locandina